giovedì 9 novembre 2017

LET IT SNOW



Ciao,
come sempre nei miei post parto parlando un po’ di me…
chi mi conosce sa che non sono una che ama molto il Natale, anzi non è che non amo il Natale, non amo ciò che è prettamente natalizio per il fatto che Natale, come Pasqua ed altre ricorrenze hanno dei simboli e delle immagini strettamente legate a quella ricorrenza. 
Io amo ciò che è neutro ecco, tutto qui.
Quindi pensando alle feste che arriveranno avevo desiderio di creare un mini album non tanto a tema Natale ma a tema invernale.
Così sono partita scegliendo un timbro, ne ho guardati diversi ma quello che ritornava a rubare la mia attenzione era lei, la mia orsetta
è stato amore, non c’è né…
l’ho colorata con le matite prismacolor, cercando di creare un pelo un po’ arruffato e ricciolino al cappello e agli stivali.


Poi sinceramente mi dispiaceva lasciarla sola così ho scelto di inserire all’interno delle pagine del mio mini qualche 

..sono di una dolcezza….
però ho voluto farli in modo diverso. 
Nella parte che avrei dovuto colorare di nero ho messo un po’ di colla e ho versato sopra della polvere per embossing nera brillantinata.

Volevo un effetto vellutino che dalle foto non rende molto l’idea. Li ho ritagliati e li ho messi da parte  per le mie pagine.

Successivamente ho creato il mio mini realizzando la copertina con un cartoncino da riciclo e rivestito con carta fantasia, ho fustellato con della crepla glitterata rossa delle lettere per realizzare il titolo del mio album…LET IS SNOW, lascia che nevichi, lascia che le cose vadano come devono andare, lascia che il tempo faccia ciò che vuole ….  Ho aggiunto qualche dettaglio ed ecco qua….

Ho creato le mie pagine con diverse carte a fantasia inserendo scritte, timbrate, e pochi dettagli da poter completare una volta inserite le foto. 
Ho rilegato il tutto con la bind it all e chiuso con la spirale. 
Vi lascio una veloce carrellata delle pagine interne.



Spero vi sia piaciuto, io non vedo l’ora di fare un po’ di foto e di poterlo terminare del tutto.
Alla prossima.

Lorena