martedì 7 marzo 2017

50 SFUMATURE DI GRIG....... NO, GLIMPS !!



Fin da ragazzina, 13-14 anni, ho "bruciato" intere mance mensili in fumetterie ed edicole per seguire un'altra passione che mi contraddistingue..... 
i Manga, 
ovvero i fumetti giapponesi; 
potrà sembrare strano ma io li adoro in bianco e nero, così come sono, con tutte quelle sfumature, quelle ombre e quei tratti che permettono ad una singola immagine di raccontare una storia, una emozione e fanno saltare un battito al cuore di chi legge..... 
E così un album Moleskine che mi ha regalato tempo fa mio marito è diventato il custode dei miei disegni, del mio rinnovato desiderio di emozioni in bianco e nero..... 
Ma potevo resistere alla tentazione di personalizzarlo con una splendida Glimps ad hoc?

Ho utilizzato solo due matite da disegno della Faber- Castell per "colorare" la mia Glimps " ": 
una B5, estremamente morbida e da sfumare, e una H5, che al contrario è dura e ha un tratto sottile e deciso. 

Successivamente ho ripassato tutte le linee del timbro per farlo apparire "disegnato" a matita", ho accentuato le ombre con una penna extrafine nera di Muji e  aggiunto dei tocchi di penna gel bianca.
Infine ho passato il pennello bagnato sulla prima pagina del mio album, usato gli acquerelli Gansai Tambi Starry colors per creare uno sfondo sbriluccicoso, schizzato dell'inchiostro rosa e bianco. 

Una volta asciugata per bene la pagina ho ritagliato la mia Glimps e ho decorato la pagina con del washi e delle fustellate.


Ora non mi resta altro che temperare le mie matite e continuare a disegnare emozioni in
50 sfumature di grig...ehm Glimps, 

sul mio personalissimo blocco da disegno!

Al prossimo progetto, 
hugs
Lu